Sviluppare un videogame: quanto costa?

#appmadeinitaly

#appmadeinitaly

Se esiste una cosa che attrae gli sviluppatori verso il mondo dell’informatica questa è il gioco, o meglio lo sviluppo di un videogame.

Quasi tutti i ragazzi di oggi sono affascinati dai videogiochi, di qualsiasi natura essi siano. Dall’FPS in cui bisogna sparare a qualsiasi cosa si muove, all’arcade in stile PacMan, al rompicapo nudo e crudo come Tetris o il più moderno Candy Crush.

Quasi tutti quelli che amano giocare si avvicinano alla carriera di programmatori perché desiderano sviluppare un videogioco ed oggi, diciamolo sinceramente, è decisamente più facile di appena 10 anni fa.

Ma se oggi è tecnicamente più semplice giocare e gli investimenti sono ridotti rispetto a prima, sviluppare un videogioco, anche semplice, non è esente da costi e, a meno che non si lavori con software pirata, sono tutt’altro che bassi anche se affrontabili. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

SpaceStunt – il 13 giugno 2014 la versione iPhone è gratis.

SpaceStuntCiao, oggi per festeggiare una data per me particolare, ho deciso di rendere SpaceStunt nella sua incarnazione iOS, gratuito.

SpaceStunt è un gioco nel classico stile arcade ma con una rinnovata grafica 3D. Lo scopo è semplice: guidare un’astronave in un campo di asteroidi cercando di sopravvivere il più a lungo possibile nella speranza di accumulare il maggior punteggio possibile.

L’astronave viene pilotata sfruttando l’accelerometro del tuo iPhone. Inclinando il dispositivo in avanti l’astronave scende di quota, inclinandolo verso di te il dispositivo l’astronave recupera quota (tramite il menu Options puoi invertire questo comportamento). Ruotando verso destra e sinistra il dispositivo sposterai l’astronave nella direzione di rotazione.

Più a lungo sopravvivi più punti accumuli. Ogni volta che urti un meteorite perdi uno scudo, quando questi si esauriscono, l’astronave esplode.

SpaceStunt mette a tua disposizione tre bonus per aiutarti ad accumulare punti, tutti sotto forma di gate circolare:

  1. Gate rosso: ripristini un livello di scudi
  2. Gate verde: acceleri di botto, raddoppi la velocità di accumulo punti, ma la difficoltà aumenta
  3. Gate blu: rallenti, dimezzi la velocità dell’accumulo punti, ma la difficoltà diminuirà.

Non esitare, scarica il gioco da questo indirizzo e dimostra quanto sei bravo come pilota.

Roberto

Pubblicato in SpaceStunt | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Giro di vite di Apple sulle pubblicità in app

GuadagnareI social network sono parte integrante della nostra quotidianità, c’è poco da fare, qualcuno esagera non riuscendo a staccarsi neanche quando ci sono cose urgenti da fare, qualcuno pubblica cose del privato che sarebbe meglio lasciare tali, qualcuno non resiste alla condivisione di immagini, video o testi spesso divertenti, a volte di denuncia, raramente interessanti.

I social network non sono solo negativi, anzi, se usati in modo appropriato aiutano, sensibilizzano, catalizzano l’attenzione di persone che mai si sarebbe pensato potessero essere attratte da determinate informazioni.

Tutti però siamo concordi su un aspetto, niente è più odioso di quegli inviti a giocare che invadono lo stream, che non sono richiesti e che non ci interessano (soprattutto quando riguardano giochi assolutamente lontani dal nostro interesse), magari ricevuti da persone coinvolte nelle nostre amicizie che, però, non condividono quasi mai nulla se non inviti ai giochi. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Apple Swift – Lezione 01 Le variabili

Apple SwiftNel precedente articolo ho introdotto il concetto che Apple Swift è un linguaggio decisamente differente rispetto a quelli classici cui siamo abituati. Prima di addentrarci nell’argomento variabili è importante chiarire alcuni aspetti fondamentali.

Apple Swift è un linguaggio fortemente tipizzato, ed anche se alcuni suoi costrutti potrebbero far credere che non è vero esso è ben attento a specificare tutta una serie di regole tali da semplificare la vita allo sviluppatore senza però ridurne la sicurezza. Continua a leggere

Pubblicato in Apple Swift | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Apple Swift – Lezione 00 prepariamo il materiale

Apple SwiftCiao, come già scritto in questo articolo, il 2 giugno 2014 al KeyNote della WWDC Apple non ha lesinato novità. La più eclatante di tutte è stata la disponibilità di un nuovo linguaggio di programmazione adoperabile per creare applicazioni sia per iOS che per OsX, il nome di questo linguaggio è Apple Swift.

A distanza di qualche giorno sappiamo che l’inizio dello sviluppo di questo linguaggio risale al 2010 e che la mente dietro il suo sviluppo è Chris Lattner, ma bisogna attendere il 2011 perché altri inizino a contribuire al suo sviluppo. Ma è nel luglio 2013 che Apple lo ha reso un obbiettivo importante da conseguire.

Inoltre, tra le altre informazioni, sappiamo che oltre ai semplici sviluppatori hanno lavorato al progetto specialisti nell’ottimizzazione dei compilatori, di esperti di linguaggio e di documentazione. Sfrutta il compilatore LLVM, lo stesso già impiegato per compilare le attuali applicazioni, il che garantisce la possibilità di integrare sia Apple Swift che Objective-C all’interno dello stesso progetto. Continua a leggere

Pubblicato in Apple Swift | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

SpaceStunt – su Google Play la versione 1.1

SpaceStuntDopo la versione 1.1 per Windows Phone 8 è ora disponibile la versione 1.1 per Android di SpaceStunt sul Google Play Store a questo link.

Il gioco, completamente gratuito e senza acquisti in app, vi mette alla guida di un’astronave all’interno di un campo di asteroidi con lo scopo di sopravvivere il più a lungo possibile. Il tutto in una curata veste 3D dove la vostra abilità nell’uso dell’accelerometro per pilotare sarà messa duramente alla prova.

Nato durante l’evento //publish/ organizzato da Microsoft e vincitore del premio per Innovazione e Design, SpaceStunt è, a tutti gli effetti, un gioco Arcade classico arricchito dalla grafica 3D. E come nei più classici giochi arcade saranno le vostre capacità di reazione ed i vostri riflessi ad essere messi a dura prova. Continua a leggere

Pubblicato in SpaceStunt | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

WWDC 2014 – iOS 8 e OsX Yosemite partenza col botto

Apple SwiftIeri, alle 19:00 ora italiana, è partita la WWDC 2014, come sempre introdotta da un KeyNote mai come questa volta ricco di novità al punto da quasi spaventare per alcune di esse.

Essendo l’evento dedicato agli sviluppatori ovviamente le novità più grosse si sono viste principalmente per questa particolare categoria. Ma anche gli annunci end user sono stati tanti e tutti interessanti.

Per riassumerli vi rimando direttamente al link dello streaming del KeyNote, uno dei più ricchi degli ultimi anni.

In questo articolo mi concentrerò, soprattutto, su alcuni punti chiave per gli sviluppatori, iniziando ovviamente dal nuovo linguaggio di programmazione: Swift. Vero fulmine a ciel sereno del KeyNote, (ma di lampi ce ne sono stati diversi), il nuovo linguaggio di programmazione non sostituisce, almeno inizialmente, ma affianca l’Objective-C come linguaggio principe per lo sviluppo di applicazioni sulle piattaforme Apple. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 1 commento

Nasce #appmadeinitaly su Google+

#appmadeinitaly

#appmadeinitaly

Una delle informazioni più interessanti emerse durante l’hackathon di Microsft tenutosi il 16 e 17 maggio 2014 è che gli sviluppatori italiani sono quasi sempre tra i primi classificati durante questo tipo di eventi.

Un hackathon è un evento che si svolge durante un arco temporale ridotto (24-36-48 ore di solito) durante il quale vengono completati o, meglio, creati e pubblicati, software in grado di esprimere un’idea, un concetto o che comunque meritino una valutazione dell’ingegno.

La cosa interessante è che durante questi eventi, che sono si una gara ma anche un modo di conoscersi, si possono incontrare persone veramente interessanti e piacevoli. Continua a leggere

Pubblicato in Made in Italy Apps | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

SpaceStunt – disponibile la versione 1.1 per WP8

SpaceStunt E’ finalmente disponibile la versione 1.1 di SpaceStunt per dispositivi Windows Phone 8 direttamente a questo link ed in forma completamente gratuita.

Il gioco è il completamento, o meglio il rifacimento, della versione originale di SpaceStunt già presentato su questo sito circa due anni fa e mai completato.

La categoria del gioco è quella degli Endless Run, ovvero i giochi in cui lo scopo è sopravvivere il più a lungo possibile correndo in modo forsennato. In questo caso più che correre si dovrà volare all’interno di un campo di asteroidi cercando di sopravvivere il più a lungo possibile.

Il gioco è stato sviluppato durante l’evento //publish/ di Microsoft svoltosi a Milano ed aggiudicandosi il primo premio nella categoria Innovazione e Design.

La versione disponibile sullo store Windows Phone 8 è la 1.1 contenente diverse migliorie e correzioni rispetto alla versione originale sviluppata durante l’evento.

Continua a leggere

Pubblicato in SpaceStunt | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

//publish/ un evento interessante

windows 8Lo scorso 16 e 17 maggio si è tenuto, in varie parti del mondo contemporaneamente, //publish/ un evento organizzato da Microsoft e rivolto agli sviluppatori per le piattaforme della casa di Redmond.

L’evento ricade sotto la categoria degli hackathon che in questo caso ha avuto inizio alle 10 del venerdì ed è terminato alle 18 del sabato. Come sempre chi desiderava poteva fermarsi la notte per continuare il proprio lavoro.

Io ho partecipato all’evento tenutosi a Milano (in Italia si teneva contemporaneamente oltre che a Milano anche a Torino ed a Roma). All’evento, oltre al personale Microsoft e consulenti esterni hanno partecipato una cinquantina di “concorrenti”, il termine in questo caso è un po’ improprio perché se è pur vero che vi erano dei premi in gioco, le categorie erano quattro il secondo premio era un tablet Dell ed il primo premio un Lumia 1520, l’antagonismo era meno sentito ed il clima era rilassato ed in certi momenti goliardico. Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento
Wordpress Code Snippet by Allan Collins