iAd – Impressioni dopo un mese

iAdBuongiorno a tutti,

è ormai un mese che Lucky Horoscope è disponibile su AppStore, l’applicazione, per chi non lo sapesse, fornisce l’oroscopo giornaliero e quello di coppia tramite un’infografica chiara e simpatica.

L’applicazione non è stata pubblicizzata sui vari blog di informazione e, pertanto, riscuote (in qualche modo volutamente) pochi download giornalieri.

Questo permette, però, di avere dei dati iAd poco viziati e, quindi, realistici sul circuito pubblicitario Apple.

L’applicazione, inoltre, ha avuto un update, recentemente, volto a risolvere alcuni bug più che altro dipendenti da come XCode 4.3.2 tratta le immagini.

Iniziamo quindi a fornire alcune informazioni rilevanti proprio al circuito iAd:

  • Numero di paesi che fanno richieste di banner: 15
  • Numero di paese che ottengono i banner: 4
  • Fill rate medio complessivo: 19,7%
  • Fill rate medio per i 4 paesi: 58,72%
  • Numero request: 684
  • Numero impression: 384
  • CTR: 3,39%

Tra i paesi che inviano le request ma che non ottengono i banner ci sono: Australia, Canada, China, Hong Kong.

Passiamo ora alle pubblcità, in questo caso italiane:

Sono, per ora, solo banner di applicazioni già famose su AppStore e, quindi, probabilmente già installate, nessuna pubblicità rivoluzionaria come inizialmente previsto da Apple. Il numero di pubblicità differenti è meno di 10 quindi anche se l’utente decide di cliccarli tutti il massimo guadagno, almeno per ora, è decisamente limitato.

Quanto pagano: i banner italiani cliccati pagano circa $ 0.27, dall’estero, per ora, l’accredito è di circa $ 0.01, non conosco però la natura dei banner visualizzati ne il tipo di provenienza del guadagno.

Questo è appunto un tallone di achille di iAd, ma anche di quasi tutti i circuiti, non potendo sapere il tipo di banner (almeno la categoria) non è possibile impostare correttamente i filtri per massimizzare i guadagni, come non è possibile sapere questi ultimi che origine hanno (il centesimo arriva dagli USA o dal Giappone)?

Infine alcune note sull’andamento delle request e delle impressions. Il trend di visualizzazione è in crescita mentre i download sono stabili di conseguenza l’applicazione tende ad essere usata da un numero di utenti fisso sempre maggiore.

Questo per ora è solo un report riassuntivo, le considerazioni su iAd saranno tratte al termine del trimestre.

Arrivederci al prossimo articolo,

Roberto S.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.
Wordpress Code Snippet by Allan Collins